Piccolo il Mondo /2

Caso #2

Tempo fa su Facebook mi fu notificato l’invito a cliccare mi piace sulla pagina di un corso di “Latosa Escrima Concepts” tenuto da un ragazzo proprio a un tiro di schioppo da me. Guardo la sua pagina e scopro che abbiamo addirittura delle frequentazioni in comune, tanto da avere una foto a cena insieme. Penso “figata, un gruppo di escrimadores con cui fare un po’ di scambi!” e chiamo il numero di cellulare trovato sulla pagina. Mi presento, gli dico che siamo un gruppo e che vorremmo allenarci con loro, lui si offre per delle lezioni retribuite (!!!) precedute da una introduzione gratuita in qualsiasi giorno, basta mettersi d’accordo. Penso subito che forse ha capito male, ma l’introduzione è gratis e non si può mai sapere, magari vale la pena. Mi dice che ha disponibilità il lunedi e il mercoledi successivi e ci accordiamo proprio per lunedi. Gli ripeto che siamo un gruppetto e gli dico che bastoni e protezioni per noi le abbiamo già, lui può portare le sue oppure usare le nostre senza problemi.

Lui: “Protezioni?”

Io: “Si, protezioni. Caschetto, guanti.. per combattere!”

Lui: “Ah ma io di solito i principianti non li faccio combattere.”

Io: “Ma noi non siamo principianti.”

Lui: “Scusa ma voi chi siete?”

E allora gli ripeto che siamo un gruppo – che mi ha invitato su facebook a mettere “mi piace” al suo corso – che vogliamo fare amicizia con altri gruppi – che per lunedi abbiamo già bastoni e protezioni per tutti.

Lui: “Eh ma lunedi non posso”

Io: “Ah. Facciamo mercoledi allora?”

Lui: “Te lo faccio sapere il prima possibile.”

Il giorno dopo mi contatta su facebook per dirmi che nemmeno mercoledi può, e nemmeno altri giorni successivi perché blablabla – non stiamo qui a raccontarlo – ma non può lasciare la palestra. Mi offro per venire noi da lui e mi dice che i suoi allievi sono principianti e non vuole confonderli. Capisco che è affetto da dissenteria da rattan e mollo la presa. Magari è un “group leader” che ha cominciato da poco e non si sente ancora in grado. Forse per proporre lezioni retribuite era un po’ presto, forse pensava di tirare su due soldi ma gli è andata male. In ogni caso ho cominciato a trollarlo sui social, guadagnandomi cancellazioni di post per divergenze di vedute, seguiti da ban permanente e damnatio memoriae.

Un anno e mezzo dopo mi contatta dicendo di apprezzare gli articoli che scrivo e chiedendomi consigli e opinioni sulla pratica, senza sapere chi io sia. Poteri dell’anonimato su internet, piccole soddisfazioni. Per di più questo è anche allievo del Sifu del Caso #1. Davvero piccolo il Mondo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...